Giustizia militare

//Giustizia militare

Giustizia militare

Interessati a integrare la Giustizia militare?

La Giustizia militare, come l’esercito, è basata sul sistema di milizia integrata da una parte di professionisti.

Essa è divisa in una parte giudicante – costituita da tre Tribunali militari di prima istanza, tre Tribunali militari di appello e dal Tribunale militare di cassazione che si trova allo stesso livello del Tribunale federale – e una parte inquirente e requirente per il perseguimento dei reati commessi in seno all’esercito, suddivisa in 3 regioni di Giudici istruttori e Uditori (procuratori) per le tre regioni linguistiche (FR-DE-IT) e la cui competenza è determinata dalla lingua parlata dall’imputato (per gli italofoni si tratta della Reg 3).

A capo della Giustizia militare vi è l’Uditore in capo che, oltre a tutelare i diritti processuali che gli spettano, assume compiti amministrativi come la sorveglianza delle procedure, la formazione e il perfezionamento dei membri della Giustizia militare e la gestione logistica degli incarti.

L’incorporazione in seno alla Giustizia militare è aperta a tutte le persone aventi i seguenti requisiti:

  • licenza universitaria o master in diritto conseguiti in Svizzera;
  • buone abilità redazionali e comunicative in lingua italiana con buone conoscenze di francese e/o tedesco (parlato e scritto);
  • casellario giudiziale privo di iscrizioni;
  • nessun precedente con la Giustizia militare o con l’autorità militare cantonale (es: multe per mancato tiro obbligatorio)
  • spiccato interesse per il diritto penale;
  • aver effettuato la scuola reclute e almeno due corsi di ripetizione (il grado non ha importanza).

Eccezionalmente, l’incorporazione è possibile anche per coloro che hanno già terminato il servizio militare oppure per le donne che non hanno mai effettuato la SR. In questi casi è necessaria l’autorizzazione del datore di lavoro a effettuare del servizio volontario.

L’incorporazione presso la Giustizia militare dura minimo 10 anni e prevede inizialmente due funzioni (con ulteriore possibilità di promozione a Uditore o Presidente di tribunale nel corso degli anni):

  1. Segretario: Dopo una formazione di tre giorni durante la quale vengono apprese le basi del diritto penale militare, il segretario partecipa ai dibattimenti ed è responsabile della redazione delle sentenze del tribunale militare di prima istanza. Per l’accesso a questa funzione l’attività lavorativa presso un tribunale è ritenuta un criterio preferenziale.
  2. Giudice istruttore: La formazione dura da due a tre anni e comprende otto giorni di corso base, due settimane di stage pratico presso un giudice istruttore contrattuale a Berna e infine il Certificate of advanced studies in magistratura penale [CAS MAP] presso l’Università di Neuchâtel o Lucerna. Per le donne che non hanno effettuato la SR vanno aggiunti 5 giorni di corsi di base.

Il ruolo del Giudice istruttore rispecchia quello che era previsto in alcuni precedenti codici di procedura penale cantonali. Egli non è parte al procedimento e ha come unico scopo quello di accertare i fatti, dirigere l’inchiesta e trasmettere poi l’incarto a un Uditore, il quale deciderà se ci sono gli estremi per procedere a un’accusa o a un abbandono.

Il Giudice istruttore si impegna quindi nell’istruire in maniera indipendente le inchieste che gli sono assegnate dall’ufficio dell’Uditore in capo e svolgere quelle a cui è chiamato a rispondere durante le settimane di picchetto.

Nell’ambito dell’inchiesta egli intraprende interrogatori, perquisizioni, sequestri e ogni mezzo previsto dalla procedura penale militare al fine di stabilire i fatti, lavorando a stretto contatto con la polizia militare e federale.

Tutti coloro che fossero interessati a effettuare il loro servizio militare in seno alla Giustizia militare possono inviare la propria candidatura completa (lettera di motivazione, CV e allegati) a:

Ufficio dell’Uditore in capo
M. Reto Tritten
Maulbeerstrasse 9
CH-3003 Berna
reto.tritten@oa.admin.ch

Per ulteriori informazioni: www.oa.admin.ch, +41 58 464 33 02

By | 2019-05-08T08:37:03+02:00 Maggio 7th, 2019|News del sito|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Language »